mercoledì 27 marzo 2013

Definizione di Social Innovation

Avendo riportato la definizione di Smart City, penso sia giusto che oggi sia il turno di "Social Innovation", legato al progetto che sto svolgendo in Amsterdam.

Trovo la definizione sul sito della Waag Society, mentore del progetto Code for Europe Amsterdam.

'Social innovation' refers to the new strategies, concepts, ideas and organizations that strive to provide solutions for serious social challenges – from job opportunities and education to health care, social engagement, and environmental problems. The urgency of today's social innovation is being kindled by a network-driven paradigm of innovation and creativity, and mobilized by the innovation capacities of everyone in society, whatever their social role or function. The aim is to bring together people working in business, knowledge institutes, government and civil society – both within and between these domains. ‘Horizontal’ innovation, in other words, with a myriad of actors. At the same time, social innovation is founded on a fundamentally different value system than was the innovation agenda of the 20th century: it can best be described as striving towards a society that is sustainable and socially conscious in every way.

E l'immancabile traduzione

'L'innovazione sociale' si riferisce alle nuove strategie, concetti, idee e le organizzazioni che si sforzano di fornire soluzioni per le gravi sfide sociali - dalle opportunità di lavoro e di educazione alla salute, l'impegno sociale, e problemi ambientali. L'urgenza di innovazione sociale di oggi è stato acceso da una rete-driven paradigma di innovazione e creatività, e mobilitato le capacità d'innovazione di tutti nella società, qualunque sia il loro ruolo sociale o funzione. L'obiettivo è quello di riunire le persone che lavorano nel mondo degli affari, gli istituti di ricerca, governo e società civile - sia all'interno che tra questi settori. Innovazione 'orizzontale', in altre parole, con una miriade di attori. Allo stesso tempo, l'innovazione sociale si fonda su un sistema di valori fondamentalmente diverso da quello è stato il programma di innovazione del 20 ° secolo: può essere meglio descritta come tensione verso una società sostenibile e socialmente consapevole in ogni modo. 



In futuro sarà anche il turno di Open Innovation

domenica 24 marzo 2013

Definizione di "Smart City"

Mi è piaciuta molto la definizione di Smart City che è stata data nell'ambito del congresso WSC Amsterdam 2013, World Smart Capital, a cui ho partecipato come speaker lo scorso Febbraio nell'ambito del progetto CodeForEurope, e la riporto nella sua interezza, al fine di cercare di spiegare meglio a chi sente parlare di "Smart City" e non conosce questo concetto, ma soprattutto rivolgendomi a tutte quelle persone che ne parlano senza conoscerne il vero significato.

A city can be defined as ‘smart’ when investments in human and social capital and traditional (transport) and modern (ICT) communication infrastructure fuel sustainable economic development and a high quality of life, with a wise management of natural resources, through participatory governance. The concept of ‘smart’ seems to rotate around 6 main areas: mobility, economy, environment, living, people and governance.

Riportandolo tradotto:

Una città può essere definita come 'intelligente' quando gli investimenti in capitale umano e sociale e tradizionali (trasporti) e moderno (TIC) lo sviluppo delle infrastrutture di comunicazione alimentano uno sviluppo economico sostenibile e una qualità di vita elevata, con una gestione saggia delle risorse naturali, attraverso la governance partecipativa . Il concetto di 'smart' sembra ruotare intorno a 6 aree principali: mobilità, economia, ambiente, vita, persone e governance.


- Giovanni